Manzo stufato

La parola d’ordine di questa estate sembra proprio essere il maltempo e anche la giornata di oggi non risolleva molto il morale. Il cielo grigio e la pioggia fanno venire voglia di un buon piatto caldo, magari seguito da un bel film visto comodamente seduti sul divano nella propria casetta, quindi oggi ho deciso di provare una delle ricette del libro Ricettario dal mondo edito dalla Giunti Demetra. La ricetta in questione è una versione norvegese dello stufato di manzo ed è davvero semplice da preparare.

INGREDIENTI ( per 4 persone)

  • 800 g di manzo
  • 800 g di patate
  • 400 g di pomodori maturi
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 mestolo di brodo
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

PROCEDIMENTO

Fate soffriggere un trito di cipolla, carota, sedano e aglio in una casseruola con abbondante olio. Aggiungete il manzo e fatelo rosolare per qualche minuto. Salate, pepate e unite i pomodori spellati, privati dei semi e spezzettati. Dopo circa un’ora e mezza pelate le patate, tagliatele a tocchetti e mettetele nella casseruola insieme alla carne, bagnando con il brodo caldo. Coprite la pentola e lasciate cuocere a fuoco lento ancora per 30 minuti. Servitelo caldo, tagliato a fette e accompagnato con le patate.
Personalmente non ho potuto utilizzare l’aglio, dato che mio marito non riesce a digerirlo, ma il risultato è stato comunque ottimo. Consiglierei di controllare periodicamente la casseruola in modo che se i pomodori dovessero asciugarsi troppo potrete aggiungere un pochino di brodo e non fare attaccare lo stufato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *