Pasticcini salati con speck e mozzarella

Chiunque mi conosca bene sa che ho una passione assurda per libri, riviste, dvd e giornali vari. Quando entro in un’edicola compro quasi sempre qualcosa, con argomento variabile a seconda del mio umore. Settimana scorsa ho scoperto una rivista bimestrale molto carina: Celiachia oggi edita da Gamma 3000. Al suo interno ci sono curiosità, notizie, ricette e tutto ciò che riguarda la Celiachia in generale. Non paga di aver trovato questa perla, mi sono comprata anche il numero di novembre di Cucina no problem, mensile edito dalla Mondadori. Ed è proprio da quest’ultimo che ho preso la ricetta per un piccolo antipasto che ho collaudato ieri a pranzo con mio marito, ottimo da servire come aperitivo.

Gli ingredienti dei pasticcini salati sono:

  • pasta sfoglia pronta già stesa
  • speck
  • bocconcini di mozzarella
  • foglie di salvia
  • pepe

Per realizzarle senza problemi non ho fatto altro che prendere la pasta sfoglia surgelata senza glutine che si trova in farmacia al posto di quella normale. Il procedimento è semplice: si sistemano dei pirottini di carta (io non avendoli ho usato la carta forno) all’interno di stampini da maffin del diametro di 7 cm. Dai rotoli di pasta sfoglia si ricavano dei dischi di 10 cm di diametro, si fodera ciascun pirottino con un dischetto e si bucherella il fondo con i rebbi di una forchetta. Poi si taglia della carta forno e con essa si fodera l’interno del cestino di pasta sfoglia e ci si mettono sopra dei legumi secchi, infornando poi il tutto in forno già caldo a 180° per circa 12 minuti. Nel caso della pasta sfoglia che ho utilizzato io con un rotolo ho realizzato 4 dischi di pasta e ho poi cotto anche gli “scarti” da mangiare come stuzzichini.

Mentre si aspetta che la cottura sia ultimata, si fanno scolare per qualche minuto i bocconcini di mozzarella, si asciugano con carta assorbente e si avvolge ciascun bocconcino con una fetta di speck.

Una volta tolti i gusci di sfoglia dal forno, si leva la carta forno con i legumi e si dispone il ripieno preparato al loro interno, aggiungendo una fogliolina di salvia (io non l’avevo in casa e li ho fatti senza) e spolverizzando con una macinata di pepe. Poi si passano sotto il grioll del forno per 4-5 minuti. Dopo averli lasciati leggermente intiepidire, si possono trasferire all’interno di altri pirottini di carta e servirli (non avendo i pirottini io li ho serviti direttamente su un piatto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *