Archivi categoria: Ricettario

Sformato di patate

Sfogliando il “reparto cucina” della piccola biblioteca di casa mia, ho ritrovato una ricetta che mi faceva spesso mia mamma e che io ho sempre adorato, ovvero lo sformato di patate. Per realizzarlo senza problemi basta sostituire il pan grattato normale con quello senza glutine e il gioco è fatto.

INGREDIENTI

  • Due patate di media grandezza a testa
  • Un pezzetto di burro
  • Un uovo
  • Prosciutto cotto
  • Fontina
  • Sottiletta
  • Pane grattuggiato

PREPARAZIONE

Fate lessare le patate, schiacciatele e aggiungetevi l’uovo e il burro. Dopo aver amalgamato bene l’impasto prendete una pirofila e mettete un primo strato del composto ottenuto. Poi fate uno strato con prosciutto, fontina e sottiletta e ricopritelo di nuovo con uno strato di impasto e ripetete l’operazione fino ad ottenere tre strati di patate e due strati di ripieno.

Spolverate la superficie dello sformato con il pane grattuggiato e mettetelo in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti. Servitelo appena sfornato.

 

Strozzapreti allo zafferano con zucchine

Solitamente quando si è a casa da soli si finisce col cucinare quasi sempre le stesse cose semplici e veloci: bistecche, paste con sughi già pronti e piatti surgelati scaldati al microonde sono all’ordine del giorno e purtroppo io non faccio eccezione. Stasera però avevo voglia di sperimentare qualcosa anche se l’avrei gustato solamente io. Avendo trovato in una farmacia gli strozzapreti senza glutine mi sono messa a pensare a come cucinarli e ho deciso di prepararli nel modo che vado a descrivervi.

In una padella antiaderente ho messo un filo d’olio e ho fatto cuocere una zucchina tagliata a rondelle sottili per qualche minuto. Poi ho messo a lessare la pasta in acqua bollente salata. Nel frattempo ho fatto sciogliere un po’ di burro in un pentolino con un mestolo scarso di acqua di cottura della pasta e vi ho sciolto una bustina di zafferano, lasciandolo sulla fiamma bassa per un paio di minuti e girandolo in modo da essere sicura che lo zafferano si fosse sciolto bene, creando così una sorta di salsa. Ho scolato la pasta al dente e poi l’ho fatta saltare nella padella con la salsa e le zucchine. Ho aggiustato di sale e poi ho servito il tutto ancora bollente nel piatto. Il risultato ottenuto è stato molto buono. Forse facendo sciogliere lo zafferano in un po’ di brodo anziché nell’acqua di cottura della pasta sarebbe venuto un po’ più saporito, ma anche così il piatto è venuto piuttosto bene.

Risotto ai mirtilli

La frutta estiva rimane sempre la mia preferita e così quando ho trovato questa ricetta sul libro Riso e Risotti (della collana Voglia di cucinare edita da Giunti Demetra) non ho potuto fare a meno di provare a realizzarla. Vi riporto qui le dosi prese dal libro e il procedimento che ho seguito. Il risultato è stato piuttosto soddisfacente, come potete osservare dalla foto che ho scattato al piatto finito.

INGREDIENTI

  • 250 g di riso
  • 150 g di mirtilli
  • 1 cucchiaio di erba cipollina secca
  • erba cipollina fresca per la decorazione
  • brodo vegetale
  • 1/2 bicchiere di vino rosso fruttato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

PREPARAZIONE

In una casseruola riscaldate 3 cucchiai d’olio d’oliva con l’erba cipollina, aggiungete il riso e tostatelo, poi bagnate con il vino e fatelo evaporare a fiamma vivace. Allungate via via col brodo caldo fino a portare a cottura il risotto. Nel frattempo passate i mirtilli al mixer conservandone alcunio per guarnire il piatto. Pochi minuti prima di togliere il riso dal fuoco aggiungete il passato di mirtilli e terminate la cottura. Decorate con i mirtilli e qualche filo di erba cipollina fresca, lasciate mantecare per qualche minuto e servite.

 

Besciamella

INGREDIENTI (per circa 250 ml di besciamella)

  • 25 g di burro
  • 25 g di amido di mais o fecola di patate come da prontuario AIC
  • 250 ml di latte
  • sale
  • pepe
  • noce moscata

PREPARAZIONE

Mettete un pentolino a fondo spesso su un fornello piccolo e scioglietevi il burro, poi aggiungetevi la fecola o l’amido di mais, mescolandolo velocemente col frustino finché non ci sono più grumi. Sempre mescolando aggiungete a filo il latte e continuate a mescolare finché non si addensa, sempre con la fiamma al minimo. Una volta raggiunta la consistenza desiderata spegnete, salate, pepate e aggiungete la noce moscata.

 

Lasagne alla bolognese

Il primo tentativo di lasagne senza glutine fatte in casa è stato in buona parte un successo. Non avendo per il momento la possibilità e il tempo di cercare la miglior combinazione per fare la pasta fresca ho utilizzato le lasagne all’uovo della Schär.

Come primo esperimento ho deciso di usare un semplicissimo ragù fatto da me con la carne di manzo, ricetta classica della mamma senza altri ingredienti se non cipolla per il soffritto, macinato di manzo, passata di pomodoro, acqua.

Per la besciamella invece ho utilizzato la ricetta che riporto nell’altro articolo.

Dopo aver unto la teglia con un po’ d’olio ho fatto uno strato di sugo, uno strato di pasta, uno strato di sugo, besciamella e grana grattuggiato, uno strato di pasta, e così via…Quattro strati in tutto, lasciando sopra il grana grattuggiato per fare gratinare bene il tutto. Dopo 25 minuti in forno a 200 gradi le lasagne erano pronte.

Il sapore era decisamente ottimo, la besciamella soprattutto mi è venuta molto bene. Unico neo la pasta, che mi è rimasta un po’ al dente: l’avevo fatta scottare come consigliato sulla scatola e come ho sempre fatto con la pasta normale, ma probabilmente andava scottata un minuto o due in più. Come primo tentativo comunque non è andato per niente male ed è stato letteralmente divorato dal mio collaudatore ufficiale di ricette, ovvero mio marito.